I video che vedrete in questa pagina sono stati girati da amici e fans.

Alcuni girati addirittura con telefonini. 

Vi ammiro per tutta la passione nel seguirmi ad ogni concerto. Grazie a tutti!

 

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

 

Due Spose 

(testo e musica di Reno Barefoot)

L’Alzheimer cambia la Vita a chi ne soffre e a chi accudisce.

Ogni gesto, pensiero, grido è un segnale immenso di Amore!

Se non lo conosci, questa canzone ti sembrerà difficile e forse non la capirai.

Ma se in qualche modo l’hai vissuto, allora sì, sono sicuro che saprai coglierne il senso….

Ciao Lina, non ci hai mai lasciato davvero!

 

 

 

<<<<<<<>>>>>>>

 

Montefiori   

(testo e musica di Reno Barefoot)

Impegnato ad ascoltare senza mai essere negativo.

Quando Giovanni sorrideva significava che gli era piaciuta la canzone, l’interpretazione.

Si presentava con un bicchiere di vino in sala concerto e mi scrutava, io dal palco, come se avesse voluto entrare nella mia testa e scoprirne i pensieri.

Sapeva apparire dopo anni e chiederti di fumare come ci fossimo visti mezz’ora prima.

O dal vinaio di Piazza Salvemini a dirgli “Mettile altre 200£ire nel bicchiere: pidocchioso!” (a Firenze lo si dice per indicare uno avaro).

Ciao Giovanni…. dai capelli lunghi!

E come potrei dimenticarti!?….

 

 

 

<<<<<<<>>>>>>>

 

1942

(testo e musica di Reno Barefoot)

Il 1942 era nel pieno della seconda guerra mondiale.

Eppure nascevano bambini….

Questo testo vuole essere una allegoria tra la guerra delle armi e quella che, anni dopo, sarebbe stata la “guerra dei fiori”.

Dagli anni ’70 però, anche i “soldati pacifisti” si sono persi, per lasciare oggi il posto alle guerre economiche.

Ho compreso presto l’orrore della guerra, quando ho visto un fucile appoggiato su una lapide bianca, con di fianco un elmetto. La foto di colui che era un bel ragazzo era diventata solo questo….

Allora meglio la guerra dei fiori….

Siamo cattivi, distratti, cinici e non ammettiamo mai le nostre colpe di umani.

Poi una bomba a cercare di risolvere il nulla!….

 

 

<<<<<<<>>>>>>>

 

 

Figlia 

(testo e musica di Roberto Vecchioni)

Canzone che ho sempre cantato e che non mi stanca mai.

E’ una vera Poesìa!….

 

 

<<<<<<<>>>>>>>

 

Il mio Regalo

(testo e musica di Pierangelo Bertoli)

Per rendere ancora più difficile l’ascolto, mi cimento in canzoni che non molti conoscono.

Dedico queste parole a chi ha il coraggio di farlo.

Il coraggio di ascoltare fino in fondo.

E a Pierangelo, grande uomo!