Ni Ta….

Nelle 500 diverse culture dei Nativi Americani, dall’Alaska al confine col Messico, e nelle oltre 450 lingue, Nita è un nome che si dava sia ai bambini che alle bambine.
E’ ovvio che il disco vuole proporre il cammino personale che ho fatto negli anni in cui suonavo a Firenze, nei locali, poi in strada, in giro per l’Europa e poi nei vari concerti. Ma il dare un nome al mio cammino vorrebbe significare che può essere il Cammino di Tutti. 
Il passaggio da bimbo ad adulto lo è anch’esso, ben più importante forse….
E’ un disco poco radiofonico e con testi che rasentano il difficile dal punto di vista della comprensione. Ma vuole anche essere un album di canzoni che una volta capite spero non dimenticherete. 
Gli argomenti stessi sono difficili da trattare ed ho cercato di farlo in modo che non risultino blandi o scontati, per questo non sono facili da intuire e non hanno quasi mai orecchiabilità.
In fondo io stesso sono conosciuto come cantautore che gode di una certa sensibilità e come un interprete che canta e suona le canzoni di altri autori come fossero le sue. Ed è vero. Se canto qualcosa che non è mio, lo faccio cercando di dare me stesso rispettando tutta la canzone nei testi e nelle melodie, senza distorcerle mai.
Beh, spero che possiate apprezzare ogni sforzo mio personale, aiutandovi anche a capire i miei semplici e difficili messaggi, definendo con qualche didascalia ogni titolo.
Un abbraccio a coloro che mi seguono nei concerti e nelle piccole serate. Sul canale YouTube e al telefono. 
A chi si avvicina a queste canzoni e a chi non riesce ad amarle almeno un po’. 
Il mondo dei cantautori è finito da un pezzo in Italia. Quindi non c’è biasimo. Ormai ogni musicista fa molta fatica anche solo a farsi ascoltare. E chi potrebbe fare qualcosa si chiude nei meandri del proprio status, perchè è più facile dire di cose blande che cose importanti. Se non fosse così saremmo alla rivolta già da tempo. Ma il tempo di ogni cosa cambia, e di senso critico non ne abbiamo più. 
La Vita è una ruota che gira, come le stagioni, come il Sole, come l’Energia e, prima o poi ritornerà!
                                                                      
                                                                                                                                                                                               Reno Barefoot

 

<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>

 

 

 

1. Il Cammino di Nita             Poesia estemporanea del Poeta/Scrittore Pietro Tartamella. Racconta in uno spazio di tempo piccolissimo, le tappe delle canzoni dell’album.

2. I Treni a Vapore                   Famosa canzone di Ivano Fossati, interpretata da Reno a suo modo, rispettandola e amandola come ha sempre fatto con le canzoni di altri autori.

 

3. 1942                                           Anno in cui la 2a guerra mondiale era pienamente attiva. Vuole essere e raccontare il parallelismo tra la guerra delle armi e quella del denaro. Tra gli stati d’animo di chi la guerra l’ha fatta e di chi invece non la conosce per cui non ne conosce il sacrificio. La scomparsa di tanti giovani con buoni ideali che sono prostrati o comunque piegati al mondo delle banche e dell’avere, tralasciando l’Essere….

Testo e Musica di Reno Barefoot

 

4. Settembre                                L’arrivo imminente dell’autunno, come stagione e come sentimento.

Testo e Musica di Reno Barefoot

 

5. Montefiori                              Giovanni Montefiori, Pittore, Uomo e Amico. Conosciuto ai tempi in cui Reno suonava al “Chiodo Fisso” di Firenze, luogo di culto della Canzone d’Autore, locale frequentato dagli amanti del genere e da molti artisti.

Testo e Musica di Reno Barefoot

 

6. Il Viaggio                                    Dedicata a Beppe Finello, Amico, Chitarrista, Busker…. Reno ha cercato di vedere con lo Spirito di Beppe, dalla sua parte, nel giorno del suo ultimo Viaggio!

Testo e Musica di Reno Barefoot

 

7. Due Spose                                    Non di facile comprensione sicuramente. Ma se non hai mai conosciuto l’Alzheimer ti sarà ancora più difficile capire…. Se lo conosci invece, allora capirai benissimo.

Testo e Musica di Reno Barefoot

 

8. Risveglio                                        La violenza gratuita è da condannare sempre, e quella sulle Donne ancor di più. La canzone narra del risveglio appunto di una Donna che cerca la sua rinascita dopo le violenze subite. Con nota di speranza finale, perchè non tutti gli uomini sono degli orchi….

Testo e Musica di Reno Barefoot

 

9. Milano, 12 Dicembre                  Non è solo l’anniversario di “Piazza Fontana”, è anche un episodio della Vita di Reno, durante il suo girovagare suonando in Strada, per Amore!

Testo e Musica di Reno Barefoot

 

10. Falce di Luna                                  La luce della Luna che illumina tutto e tutti. Anche quando ci divide un muro e non sappiamo cosa ci sia dall’altra parte o come quando lo sappiamo e ci divide il senso di razzismo….

Testo e Musica di Reno Barefoot

 

11. Santa Croce                                    Bellissima la piazza omonima di Firenze! Nella cattedrale colma di mausolei e fuori un incontro….

Testo e Musica di Reno Barefoot

 

12. Vecchia Vita                                    Seduto al bancone di un bar, birra in mano e la Vita a fianco, come due amici, a raccontarsi di come abbiamo vissuto insieme.

Testo e Musica di Reno Barefoot