RENO ” BAREFOOT”

Per 13 anni Reno è stato un BUSKER, un Musicista di Strada e lo è ancora in verità.
Ha partecipato a moltissimi Festival di Arte di Strada, ma ha sempre privilegiato il suonare a “Cappello”, (cioè sulla Strada, appunto) in giro per l’Italia e l’Europa.

Un gruppo di Nativi Nord-Americani notò il suo andare a Piedi Nudi dovunque e sempre ed incessantemente. Così un giorno che Reno rimase indietro nel bosco a

fissare un Albero, uno di loro si girò e disse “He come without shoes, always!” (Lui viene senza scarpe, sempre)

Da quel momento, per loro, questo divenne il suo nome.

E’ un nome lungo lungo per usarlo regolarmente, quindi ha adottato il termine “Barefoot” è più immediato.

 

Reno è un cantautore fiorentino.

All’inizo degli anni ’80, giovanissimo, si inventa un gruppo di 31 ragazzi con cui portare in scena dei Recital, e lui stesso ne era un Musicista, a volte Attore e Cantante.

Si è esibito sul palco del “Chiodo Fisso” di Firenze, negli anni ’80 e ’90, luogo di culto della Canzone d’Autore.

Ha aperto il Concerto di Roberto Vecchioni a Offagna (AN).

E’ salito sul palco dei “Nomadi” chiamato e preso per mano da Augusto Daolio allo Stadio di Vicchio del Mugello (Fi).

Nel 1992 ha inciso un disco, “Cosa sei“, per poi tornare a suonare in Strada, suo habitat naturale….

E’ appena uscito un nuovo disco: “Il Cammino di Nita“, un percorso di anni di Musica e Canzoni che tocca molte tappe del suo cammino, appunto.

I Testi sono spesso difficili e non immediati, ma hanno una costante: quella di voler resistere nel tempo!

E’ reduce da Sanremo dove la sua canzone “Risveglio” ha ricevuto il premio come Miglior Testo al SanremoSenior.